Con i conti a posto, per ridurre la pressione fiscale

Grazie all'uscita dal commissariamento della sanità e al risanamento dei conti, una progressiva riduzione del carico fiscale, a partire dalle fasce più deboli della popolazione, attuando scelte eque e trasparenti.


  • 1,6 miliardi di euro di risparmi in 5 anni
  • Pagati 9,8 miliardi di debiti pregressi
  • Riduzione del disavanzo da 13,4 a 3,2 miliardi
  • Riduzione dei tempi di pagamento da 1.000 a 26 giorni per il settore extrasanitario, da 254 a 69 giorni per il settore sanitario
  • Esenzione Irpef Regionale per i redditi inferiori a 35.000 euro e taglio progressivo in base al reddito (-323 milioni di tasse per i cittadini)
  • Abolizione del Ticket sanitario regionale (-20 milioni di spesa per i cittadini)

 

DA DOMANI

  • Conferma delle esenzioni per 2,3 milioni di cittadini
  • Diminuzione ulteriore del peso dell’Irpef sui cittadini laziali e ribasso dell’aliquota IRAP per le imprese, attraverso:
    • un’ulteriore rinegoziazione del debito regionale
    • una nuova stagione di efficientamento delle fonti di entrata e di spending review regionale