31/05/2022

Grazie Smuraglia, difensore della Costituzione

Ora che non c’è più, abbiamo il dovere di raccogliere l’eredità preziosa che ci lascia il presidente emerito dell’Anpi Carlo Smuraglia, la sua completa dedizione alla difesa dei valori della Costituzione, come frutto della lotta partigiana e fondamento della nostra democrazia.


Ora che non c’è più, abbiamo il dovere di raccogliere l’eredità preziosa che ci lascia il presidente emerito dell’Anpi Carlo Smuraglia, la sua completa dedizione alla difesa dei valori della Costituzione, come frutto della lotta partigiana e fondamento della nostra democrazia. In tutti questi anni, Smuraglia ci ha mostrato quanto sia necessario che i principi cardine della nostra Repubblica siano difesi giorno dopo giorno. Perché la Costituzione nata dalla Resistenza e dalla lotta al fascismo non è un traguardo conquistato, ma un processo, un cammino verso la libertà e i diritti di tutti. Senza un impegno comune per attuare questo processo, rischia la stessa democrazia e si riaffacciano gli spettri del fascismo e dell’autoritarismo che uomini come Smuraglia hanno combattuto e sconfitto. A lui voglio rivolgere il mio saluto più sincero e dirgli grazie. Grazie per quello che ha fatto per noi e per il nostro Paese. Alla sua famiglia voglio rivolgere le più sentite condoglianze da parte di tutta l’amministrazione regionale.